Street food da re per l’estate fiorentina

Non so se succede anche a voi, ma nei brevi periodi della mia vita in cui non pendolo, ovvero nelle vacanze estive e in quelle di Natale, la sola vista di una stazione mi mette un po’ di ansia. Sì perché se sei in stazione significa che c’è un treno da aspettare, spesso a lungo perché è in ritardo, oppure c’è da correre perché il treno sta già chiudendo le porte… Oppure sei appena arrivata e cerchi disperatamente servizi di prima necessità: che so… il bagno, per dirne una (se siete riusciti a trovarne uno non fuori uso e agibile sul vostro treno, beh…siete stati fortunati e anche molto coraggiosi), oppure la farmacia per comprare i cerotti perché le scarpe vi fanno male, o il bancomat perché volete un caffè, ma siete senza una moneta… Beh insomma, le stazioni sono luoghi in cui gli stati d’animo non sono dei più sereni e si frequentano prevalentemente per necessità.

In tempi recenti però ci sono urbanisti e architetti che stanno trasformando le stazioni delle grandi capitali europee in contenitori di servizi, non solo alla mobilità ma per la città. ECV Group, in sinergia con Grandi Stazioni Spa, ha seguito questa scia europea, puntando l’attenzione sul cibo, come veicolo culturale, di incontro e integrazione.

Fino alla fine di settembre a Firenze ci sarà Corte Reale, un festival permanente ricco di eventi, degustazioni e musica, che animeranno l’estate fiorentina. La Corte sarà aperta da mezzogiorno fino alle due di notte con otto chioschi di street food e una programmazione ben studiata, in cui non mancheranno giochi, iniziative culturali e momenti ricreativi per i più piccoli.

Le stazioni così, da “non luogo” o luogo di passaggio, di transito, diventano luoghi da vivere, da frequentare con gli amici di sempre e dove conoscerne di nuovi. Sono i nuovi locali di tendenza all’aria aperta.

La location, la Corte esterna della Palazzina Reale d Michelucci in Piazza della Stazione, non avrebbe bisogno di descrizioni. Sono 1000 mq in cui classico e moderno si fondono alla perfezione: alle spalle della palazzina, incorniciata da seicento metri quadri di marmo di Carrara e Verde Alpi, si trova un cortile pilastrato, pavimentato in mosaico color rosso vivo e ornato di palme che termina un’imponente esedra. In questa curva svetta un banco bar di ventiquattro metri, in cui gustare birra cruda di Pedavena e drink e aperitivi preparati con frutta fresca. Al centro si staglia la lunga vasca, rivestita in tessere azzurre e bordata in marmo, nella quale si rispecchia la statua l’Arno e la sua Vallata di Italo Griselli.

Per il cibo non avrete che l’imbarazzo della scelta. I protagonisti sono otto chioschi di eccellenze gastronomiche, che insieme compongono un percorso del gusto d’eccezione, che spazia dalla mozzarella di bufala campana, alla vera Piada romagnola, dagli arancini siciliani agli arrosticini abruzzesi. Se potete, provateli tutti…non ve ne pentirete!

IMG_2697

Tutti i Food Truck sono professionisti del settore che da anni partecipano a festival italiani e internazionali e che garantiscono la qualità di ingredienti e prodotti made in Italy. Se riuscite, scambiate due parole con le persone che vi servono: la passione che anima i fondatori di queste realtà di strada traspare dai loro racconti e ti fa venir voglia di seguirli nei loro percorsi itineranti.

Anche i drink proposti alla Corte sono ben studiati: per una degustazione completa, provate il cocktail Hugo abbinato al panino di mare con polpo e cipolla, oppure il Negroni Reale con Pizza con porchetta di Ariccia.

Il clima, vi assicuro, è ben diverso da quello che si respira di solito in stazione: tutti sorridono, il cibo non è solo quello che riempie il buco allo stomaco, ma soddisfa appieno il gusto e la mia ansia è sparita del tutto..!

Stasera alle 19.00 ci sarà lo spettacolo con gli Sbandieratori dei Borghi e Sestri Fiorentini. A seguire, la musica degli Alchermes Spirit Band e poi il Real Deep, il party con musica delle Baleari proposta da Andrea Camici dj.

E per quelli di voi che non riusciranno a passare stasera…. tranquilli, avete tutta l’estate!!

corte.realefirenze.it

Salva

Estate 2016, mai più senza “Street Food”

Anche Varese si è lasciata contagiare dal trend gastronomico imperante a Milano: si parte questo week end infatti con il “Lake Street Food Festival”.

La prima tappa di questo goloso appuntamento sarà Piazza della Repubblica a Varese.

Per tal occasione, la città ospiterà anche diversi appuntamenti sportivi, musicali e per bambini. L’attenzione però, almeno la nostra, è puntata sui 20 food truck che hanno dato il nome all’evento. Per chi non lo sapesse, lo street food è la moda del momento: cibo sfizioso, e spesso economico, preparato velocemente e a regola d’arte a bordo di attrezzatissime cucine ambulanti, da gustare “per la strada” appunto, mangiando con le mani o aiutandosi con poco altro. Le proposte andranno da manicaretti internazionali come noodles, bagel e hamburger a piatti nostrani: il panino con il lampredotto toscano o il cannolo siciliano, ma anche tigelle, gnocco fritto, tramezzini e gelato.

In una mano il cartoccio del cibo di strada e nell’altra una buona birra: saranno presenti , tra gli altri, anche il Bar Mobile Collesi E-motion del pluripremiato birrificio artigianale Tenute Collesi e il Beer Bike Baladin.

Per replicare mangiate e divertimento, i prossimi appuntamenti con il cibo di strada a cura di Chocolat Pubblicità, saranno nel mese di Luglio: l’1, 2, 3 luglio ad Omegna sul Lago d’Orta e l’8, 9,10 luglio a Sesto Calende sul Lago Maggiore.

Ecco gli orari di questo weekend:
Venerdì 20 maggio dalle 18.00 alle 24.00.
Sabato 21 maggio dalle 11.00 alle 24.00.
Domenica 22 maggio dalle 11.00 alle 23.00.

L’articolo di questa rubrica è a cura di unaricettalgiorno