BOOKBREAKFAST – La terra dei figli

La Griglia di Varrone

TU, IO E UNA SERATA CARNIVORA

Il pane di Grazioli realizzato con lievito madre e farine del molino marino.
Le uova e i salumi di Parisi.
Le carni di nero dei Nebrodi di Agostini.
I crudi di Joselito, la Rubia Gallega e il Balck Angus.
Il culatello e gli emiliani dell’Antica corte Pallavicina.
La pasta Verrigni e Martelli, il riso Acquerello.
Gran parte della cantina selezionata da Dan Lerner.

Se questi nomi non vi dicono nulla, non siete dei foodies gourmet, quindi non potete capire.

Ma se volete fare bella figura in società, imparateli a memoria ma soprattutto andate ad assaggiare tutto il menu della Griglia di Varrone, un  locale che è spesso meta di pellegrinaggio di esperti di gastronomia e non solo.
Perché qui trovate davvero il meglio del meglio della produzione italiana e qualche chicca internazionale che meritano la visita, il ritorno e l’appuntamento fisso.

Massimo Minutelli è qui per voi, e con un viso vivace e occhi pieni di luce vi racconta di come nel 2006 ha mollato tutto per dedicarsi ad un sogno, nato a Lucca, sviluppato a Pisa e che ha nel locale di Milano la sua punta di diamante.
Tutto nel ristorante ruota intorno ad una splendida griglia a vista, costruita a mano e alimentata a legna di quercia. E intorno al vostro insaziabile desiderio di una serata carnivora!

La Griglia di Varrone
Via A. di Tocqueville 7
Tel. 02 36798388

Gli indirizzi milanesi di questa rubrica sono a cura di Milanosecrets

Piccola parmigiana

Ingredienti e dosi per 4 persone:
1 melanzana violetta da g 400 circa
20 ml di olio extravergine d’oliva
200 ml di salsa di pomodoro
due mozzarelle da 100 g
60 g di parmigiano
foglie di basilico
farina 00
sale, pepe

olio per friggere
farina 00

Procedimento:
Lavare, spuntare e pelare parzialmente la melanzana; affettarle dello spessore di 1/2 centimetro.
Infarinarle e rosolarle a più riprese in un’ampia padella con olio ben caldo.
Passare su carta assorbente. Salare e pepare.
Su teglia da forno disporre separatamente 4 fette di melanzane; condirle con 2 cucchiai di salsa di pomodoro, 1 foglia di basilico spezzettata, 1 fettina di mozzarella e uno spolvero di parmigiano.
Ripetere l’operazione 3 o 4 volte.
Gratinare in forno caldo a 200 °C con ventola, per circa 10 minuti.
Lasciar intiepidire.
Servire.

Involtini di carpaccio alla siciliana

Ingredienti e dosi per 4 persone:
Fette di carpaccio di manzo n 20
Pangrattato g 100
Olio extra vergine di oliva g 60
Pinoli g 40
Pecorino grattugiato g 40
Erbe aromatiche (timo, rosmarino) g 4
Uovo n 1 o 2
Aglio n 2 spicchi
Sale, pepe

Procedimento:
Pulire e tritare le erbe, uno spicchio d’aglio e i pinoli.
Condire le fettine di carne con le erbe aromatiche, l’aglio tritato, la metà del pecorino, la metà dei pinoli e pepe. Arrotolare e infilzare gli involtini con stuzzicadenti.
Impanare passando la carne nell’uovo sbattuto e nel pangrattato mescolato ai pinoli tritati rimasti e a poco pecorino.
Rosolare gli spiedini in padella, a fuoco vivace, con olio e aglio per circa un minuto. Salare.
Servire.

Insalata di riso

Lava e poi lessa al dente 200 g di riso superfino o, a piacere, di riso parboiled; scolalo e raffreddalo rapidamente sotto un getto di acqua fredda. Stendilo ad asciugare su un telo.
Condiscilo con 60 g di prosciutto cotto a dadini,60 g di formaggio a dadini, 4 uova sode a pezzi, 80 g di tonno sgocciolato, 12 olive, qualche cappero, 60 g di giardiniera di verdure sott’aceto, sale, pepe, 60 g di maionese, sale e pepe.
A piacere piselli lessati, dadini di pomodoro, fagiolini a tocchetti
Lascia in frigorifero per un’ora prima di servire, a piacere, su una grande foglia di insalata fresca.

Insalata di pasta mediterranea

250 g di pasta
4 pomodori maturi e sodi o qualche pomodorino ciliegia
1 zucchina
1 piccola melanzana
1/2 peperone giallo
80 g di mozzarella o di provolone piccante
12 olive taggiasche
12 capperi sotto sale
prezzemolo e basilico
1 spicchio d’aglio
100 ml di olio extravergine d’oliva
Sale, peperoncino

Monda e lava le zucchine; tagliale a pezzetti e cuocile in padella a fuoco vivace, per qualche minuto, con poco olio e uno spicchio d’aglio schiacciato, sino a renderle croccanti e dorate. Elimina l’aglio, sala e completare con qualche foglia di prezzemolo spezzettata. Raffredda.
Procedi allo stesso modo con una piccola melanzana
Cuoci il peperone in forno a 240 per 20’; fallo raffreddare in una bacinella chiusa.
Pelalo e elimina il picciolo e i semi. Taglialo a cubetti e usane una metà.
Cuoci la pasta in abbondante acqua salata e bollente; scolala al dente e raffreddala sotto un getto di acqua fredda. Conserva in una bacinella con un filo d’olio.
Lava e taglia a pezzetti i pomodori.
Taglia a pezzetti la mozzarella o il l provolone.
Condisci la pasta con tutti gli ingredienti e poni in frigorifero per 30 minuti.
Servi.

Branzino e piccole verdure

Ingredienti e dosi per 4 persone:
1 filetto di branzino (g 6/800 circa)
80 ml di olio extra vergine di oliva
1 spicchi d’aglio
1 zucchina
1 carota
1 porro
¼ di finocchio
1 costa di sedano bianco
qualche rametto di timo
sale

Procedimento:
Pulire, lavare tutte la verdure e tagliarle a cubetti piccoli (brunoise).
Mettere a marinare con la metà dell’olio tutte le verdure tagliate e i rametti di timo.
Diliscare e “scaloppare” il branzino;ricavarne quattro porzioni.
Saltare in una padella antiaderente con poco olio e a fuoco vivace i filetti di branzino per circa 4/5 minuti, insistendo sul lato della pelle e cuocendo a fuoco dolce e per meno tempo sul lato della carne. Salare leggermente.
Cuocere in padella tutte le verdure marinate per 2-3 minuti a fuoco vivace in padella antiaderente.
Distribuire le verdure su 4 piatti piani caldi e adagiarvi i filetti di branzino.
Servire.

Cremoso di yogurt e frutta fresca

Ingredienti per 4 persone:
125 di latte
125 di yogurt bianco
125 di panna fresca
40 g di zucchero
½ stecca di vaniglia
5 g di gelatina
4 biscotti
400 g di frutta fresca a piacere ( lamponi, fragole, frutti di bosco, melone, fichi, pesche, prugne ecc.)

Procedimento:
Ammollare la gelatina in acqua fredda per 5’
Scaldare il latte con lo zucchero e mezza stecca di vaniglia incisa.
Unire la gelatina strizzata e mescolare. Filtrare. Intiepidire a 25 C.
Unire lo yogurt e la panna, mescolare.
Porre sul fondo dei contenitori prescelti 10 g di biscotto sbriciolato e profumarlo con poco liquore a piacere (facoltativo)
Versare nei contenitori la crema
Raffreddare in frigorifero per almeno 3 ore
Servire con frutta fresca a piacere e secondo stagione

Riad

VISTO? VOSTRO!

Un negozio di fiori, ma non solo, un bistrot, ma non solo…

Qui oltre che mangiare puoi anche acquistare fiori e tutto ciò che fa parte dell’arredamento, in pieno stile internazionale e con una varietà che stupisce.
Laura  vi conquisterà con la sua passione, tramutata in realtà in questo universo parallelo di bontà e bellezza, che spinge davvero a portarsi tutto a casa.
Nota di merito: sono tra i pochi a Milano che hanno capito quanto sia importante farci ricaricare telefoni e tablet: anche solo per questa piccola ma fondamentale attenzione rispetto per il cliente, sono tra i nostri preferiti!

Menzione d’onore per l’aperitivo servito e riverito, senza buffet ma con tanta sostanza direttamente al tavolo. Mai più senza.

Riad
Viale Piave 17
tel. 02 76340504
lun/ven 7.30 – 22.30
domenica 10.00 – 15.00 con brunch dalle 12
sabato chiuso

Gli indirizzi milanesi di questa rubrica sono a cura di Milanosecrets